04

ago

VALLO DI DIANO – Cosa vedere

Dopo aver visitato il borgo antico di Atena Lucana, dove Casa Aurora è immersa, non puoi perderti una visita nei luoghi simbolo del Vallo di Diano e a pochi km di macchina (clicca sui nomi dei luoghi per saperne di più):

 

Grotte di Pertosa

“Immergersi nella bellezza”: a 40 minuti da Salerno, queste grotte sono l’unico sito speleologico in Europa dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, addentrandosi verso il cuore della montagna. Il fiume Negro nasce in profondità e vi offre un affascinante ed inconsueto viaggio in barca, immersi in un silenzio magico, interrotto soltanto dal fragore degli scrosci della cascata sotterranea. Le Grotte si estendono per circa tremila metri nel massiccio dei Monti Alburni, in un percorso ricco di concrezioni, dove stalattiti e stalagmiti decorano ogni spazio con forme, colori e dimensioni diverse, suscitando stupore ed emozione.

 

Certosa di Padula

Patrimonio UNESCO dal 1998: La Certosa di San Lorenzo è il più vasto complesso monastico dell’Italia Meridionale nonché uno dei più interessanti in Europa per magnificenza architettonica e copiosità di tesori artistici. Si tratta della prima certosa ad esser sorta in Campania, ancor prima di quelle di Napoli e Capri. Con una superficie di 51.500 m², si sviluppa su tre chiostri, un giardino, un cortile e una chiesa: è uno dei più sontuosi complessi monumentali barocchi del sud Italia nonché la più grande certosa a livello nazionale e tra le maggiori d’Europa. Dal 1957 ospita il museo archeologico provinciale della Lucania occidentale e dal dicembre 2014 fa parte dei beni gestiti dal Polo museale della Campania.

 

Santuario di Sant’Antonio – Polla

Misticismo e meditazione immersi nella quiete

                             Nel convento di Polla l’architettura è quasi nulla, eccettuato il largo portico della chiesa. Ma il suo interno interamente ricoperto di tele ed affreschi bellissimi, è un vero museo di pittura di buon’epoca dell’arte.

Così scriveva nel 1930 Antonio Sacco nella sua monumentale opera La Certosa di Padula.
Ed è proprio così: chi entra in Sant’Antonio rimane abbagliato in contemplazione delle quaranta tele dipinte nel 1666 dal Ragolìa per il soffitto e disposte in tre file parallele sull’asse maggiore della navata con al centro la tela dalla cornice più ricca su cui ritrasse l’Immacolata.

Borgo antico di Teggiano

Tra i centri storici della Provincia di Salerno, Teggiano (che si erge a oltre 600 metri s.l.m.) è certamente quello che ha conservato meglio la sua antica fisionomia di roccaforte ed è con tale aspetto che si presenta a chi raggiunge oggi il suo centro storico. Principalmente in epoca medioevale l’allora Diano ha avuto un ruolo predominante nella storia del Vallo di Diano: la potente famiglia Sanseverino vi costruì il Castello e la elesse a roccaforte dove potersi rifugiare in caso di pericolo. Oltre al castello, da visitare le numerose chiese e i musei dedicati alle erbe e agli usi e tradizioni del Vallo di Diano.

 

Battistero San Giovanni – Sala Consilina

Posto a metà strada tra i confini di Padula e Sala Consilina, si tratta di uno dei monumenti più suggestivi dell’intero territorio del Vallo di Diano. Fondato probabilmente nel IV secolo dal Papa Marcello I, fu sede vescovile fino al X secolo e trasformato successivamente in commenda dell’ordine dei Templari. Come chiesa al servizio della circostante comunità rurale, il Battistero di San Giovanni in Fonte ha funzionato fino agli inizi del ‘900; poi il decadimento delle strutture murarie e l’impossibilità di sottoporle a un adeguato restauro ne hanno causato l’abbandono, al quale hanno fatto seguito decenni di incuria e di degrado. Negli ultimi anni si è potuto realizzare, un primo intervento di recupero di questo antichissimo Battistero che va sempre più conosciuto e valorizzato perché rappresenta una delle più autentiche e toccanti testimonianze di fede, storia e arte del territorio.

 

Di Casa Aurora|IL TERRITORIO|0 comment

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookies per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookies o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo.

Chiudi